anno scolastico 2002-2003


 Il Progetto è stato realizzato nell’anno 2003 con gli studenti frequentanti la I liceo classico.
Le attività  sono state correlate al particolare indirizzo di studi, e l’esperienza è stata parte integrante dell’azione formativa della scuola. Il Progetto ha offerto agli studenti un’importante occasione di conoscenza del territorio nelle varie culture che lo hanno caratterizzato nel tempo, e, nel contempo, ha arricchito il patrimonio di informazione che gli studenti desiderano ricevere in materia economica e professionale, per orientarsi meglio nelle scelte successive alla conclusione del corso di studi.
Il Progetto, diviso in due fasi, la prima propedeutica (40 ore), la seconda di tirocinio (120 ore), ha impegnato gli alunni nello studio di materie “insolite” nel curriculum del liceo classico, quali, ad esempio, psicologia, in attività pratiche nuove ed entusiasmanti, anche se faticose, quali, ad esempio, la partecipazione attiva a scavi archeologici. Sono stati poi presi in esame alcune strutture museali, quali il Museo Archeologico “Salinas” e vari Antiquaria, tra cui quello di Prizzi, che raccoglie i preziosi reperti provenienti da Hippana.
Gli studenti hanno potuto sviluppare ottime competenze nell’utilizzo delle tecnologie informatiche con la realizzazione di un prodotto multimediale digitale.
A conclusione dell’attività, nei locali della sezione classica è stato  allestito un mini-percorso museale con i reperti trovati nel corso delle attività di scavo e con i materiali illustrativi del Museo civico di Corleone, “Pippo Rizzo”, luogo nel quale si è svolto il tirocinio aziendale.

Nella Manifestazione conclusiva il Progetto è stato presentato  alla comunità scolastica, alle famiglie, alle autorità locali e alle Sovrintendenze ai Beni Archivistici di Palermo e ai BBCCAA di Trapani, presenti nelle persone del dott. Piero Giordano e del dott. Sebastino Tusa.

Il Progetto è stato curato dalla prof.ssa Natalia Scalisi, tuotr  interno,  e dai tutor esterni: prof. A. Scuderi, signor A. Vintaloro,  dott. P. Giordano,  dott.ssa C. Buccellato.